Tecnologia

Una tecnologia in tre dimensioni

Le tecnologie tradizionali di trattamento termico lavorano solo su 2 dimensioni. Le dimensioni di temperatura e tempo sono necessarie ma non sufficienti per conservare e garantire le qualità intrinseche dei prodotti.

Steripure si è fatta portatrice di innovazione anche introducendo una terza dimensione nel processo di debatterizzazione: la pressione (positiva o negativa). La competenza nella gestione simultanea di temperatura, tempo e pressione è la forza del processo Steripure. La perfetta padronanza di questi tre elementi chiave assicura un’efficacia di gran lunga superiore alle soluzioni di pastorizzazione convenzionali.

In questo modo il controllo della pressione nella camera di pastorizzazione garantisce, per una data temperatura, un vapore perfetto, né umido né secco. Infatti, il vapore secco non è efficace nel ridurre la carica batterica e il vapore umido altera le caratteristiche del prodotto.

Il vapore saturo contiene un’energia, l’entalpia, 5 volte superiore a quella dell’acqua o dell’aria secca alla stessa temperatura.

Quindi, ad esempio, l’acqua bollente a 100°C non contiene più entalpia dell’aria calda a 100°C, cioè 417 a 421 k joule. D’altra parte, se l’acqua evapora in vapore, sempre a 100°C, contiene 2257 joule – 5 volte più energia di quella che sprigiona quando si condensa sulla superficie del prodotto.

A 121°C sono necessari 15 minuti per sterilizzare completamente un prodotto con vapore saturo, mentre alla stessa temperatura dell’aria secca sono necessari 600 minuti.

Due tipi di attrezzature per due processi

Steripure è dotato di due sistemi: statico e rotativo. Entrambi lavorano su un principio di iniezione di vapore saturo per controllare le 3 dimensioni. Questi 2 sistemi permettono a Steripure di trattare una grande varietà di prodotti.

Il processo statico

L’attrezzatura statica è stata messa a punto sin dal 2012. E il settore ha riconosciuto immediatamente l’innovazione (ProcessAlimentaire-Mai 2012). Questo processo può essere utilizzato per trattare prodotti spezzettati o fragili. Noci, pistacchi, mandorle, macadamia, pinoli, cannella (ecc…) conservano tutte le loro qualità organolettiche. Guardate un video su questa tecnologia.

Il processo rotativo

L’attrezzatura rotativa è stata sviluppata nel 2020. Non appena è stata messa in produzione, questa tecnica ha permesso di trattare in modo efficiente nuove famiglie di prodotti come i semi o le polveri. Già il sesamo, il lino, il pepe rosa, il cacao in polvere, la chia, la curcuma, il lichene, il cumino non hanno più segreti per i team di Steripure. Come per il processo statico, questa attrezzatura garantisce la pulizia dei prodotti e la conservazione delle loro qualità organolettiche.

Rotative machine

4 linee di produzione

Con i suoi due tipi di attrezzature e 2 linee di produzione per ciascuna, Steripure ha un doppio vantaggio:

  • La tecnologia Steripurepermette di lavorare con una vasta gamma di prodotti naturali salvaguardandone, nel contempo, tutte le proprietà organolettiche.
  • L’attrezzatura di Steripurepermette l’elaborazione agile di quantità che vanno da pochi chilogrammi a diverse decine di tonnellate al giorno.